Quando guidare per una DONNA, è reato..

28 Oct

Succede in  Arabia Saudita ma nello specifico succede su web…tra you tube e  vari portali di informazione.

Così leggiamo su euronews.com:

“Guidare contro la discriminazione sessuale: è il senso della protesta che era stata indetta per oggi in Arabia Saudita, anticipata da una serie di video postati sui social network, che mostrano donne alla guida in violazione del divieto..

L’idea era che tutte le donne munite di patente internazionale si mettessero al volante, per un sabato di protesta nazionale: non è andata così perché è intervenuto il Ministero dell’Interno, che ha minacciato arresti. La manifestazione è quindi stata annullata, anche se alcune donne si sono comunque filmate alla guida…”

donne_saudite-volante_640

E ancora ” Dio non ha detto che non posso guidare..” si legge dall’articolo di Manuela Campitelli

La campagna indetta per il 26 ottobre (il cui sito è stato per “ovvie” ragioni oscurato..) non è il primo tentativo di rivolta. Un’altra data era stata destinata nel 2011.  La “rivolta” di sabato scorso è stata in qualche modo e per ovvie ragioni sabotata, hackerata..Non ci stupiamo di questo, ma come al solito, chi fermamente crede in quel che fa, nella giustizia e nella libertà va’ avanti, non si lascia intimidire da un sito oscurato… Noi rispondiamo così, con i primi 3 articoli della Dichiarazione  Universale dei Diritti dell’Uomo:

Articolo 1

Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.

Articolo 2

1. Ad ogni individuo spettano tutti i diritti e tutte le libertà enunciati nella presente Dichiarazione, senza distinzione alcuna, per ragioni di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o di altro genere, di origine nazionale o sociale, di ricchezza, di nascita o di altra condizione.
2. Nessuna distinzione sarà inoltre stabilita sulla base dello statuto politico, giuridico o internazionale del Paese o del territorio cui una persona appartiene, sia che tale Paese o territorio sia indipendente, o sottoposto ad amministrazione fiduciaria o non autonomo, o soggetto a qualsiasi altra limitazione di sovranità.

Articolo 3

Ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: