Archive | October, 2014

HeForShe la campagna di UN Women

22 Oct

E’ ormai passato un mese dal discorso della Watson alle Nazioni Unite, da quella domenica in cui una 24enne (famosa per carità) ha parlato di fronte “al mondo” partendo da se’: Emma la femminista, Emma che a 8 anni si interrogava sui perché della vita, sul perché ai maschi alcune cose erano concesse ed alle femmine no…e non parliamo di grandi temi, ma magari soltanto di come e a cosa giocare!
Eppure per un bimbo o per una bimba, a quell’età i grandi temi sono proprio quelli!

Emma l’Hermione, che si interroga sul perchè la parola femminismo abbia, nel tempo, assunto un significato negativo, e invece lo spiega con assoluta naturalezza:

«Più ho parlato di femminismo e più mi sono resa conto che troppo spesso battersi per i diritti delle donne era diventato sinonimo di odiare gli uomini. Se c’è una cosa che so con certezza è che questo deve finire. Per la cronaca, il femminismo per definizione è la convinzione che uomini e donne debbano avere pari diritti e opportunità: è la teoria dell’uguaglianza tra i sessi – politica, economica e sociale»

Il racconto in italiano del video originale, è qui: certo non emozionerà come sentire le parole pronunciate da lei stessa, ma sicuramente darà forma e colore  a quello che è il pensiero della Watson, il punto di vista dell’ambasciatrice  UN Women, che ha promosso la campagna HeforShe (lui per lei):

una campagna. un movimento di solidarietà che vede una metà del genere umano, aiutare l’altra metà…e non poteva essere spiegata meglio!

Ad oggi 184.444 uomini nel mondo si sono impegnati in questa campagna semplicemente aderendo e dicendo “Sì” alla parità tra uomini e donne e “Sì” all’empowerment delle donne. In Italia sono solo 1930..

heforshe

Sei pronto per aderire?

Advertisements

Tema del Mese: “Essere padre. Riflessione sulle regole”

13 Oct

Il penultimo dei nostri incontri: ecco per il mese di Ottobre, dopo aver parlato di rapporti tra madri e figli, diamo spazio ai padri.

L’appuntamento è per il 29 ottobre alle ore 17.00 presso il Centro DonnAttiva, via Anelli 20 – VASTO (CH)

“Sempre più sentiamo parlare di genitori che non riescono a tenere a bada i propri figli.

Il problema è dei bambini o dei genitori? Quale può essere il ruolo dei padri all’interno della famiglia? Sicuramente non solo quello normativo che prenderà forma negli anni. Fin dall’inizio, il padre può essere il portavoce di un nuovo equilibrio della famiglia; può favorire lo scioglimento di quel fondamentale legame simbiotico madre/figlio che non deve cristallizzarsi diventando una gabbia difensiva, funzione molto lontana dal principio di un sano sviluppo del neonato.

Oltre al ruolo protettivo del padre va sottolineata l’importanza del ruolo normativo e contenitivo: il porre dei limiti è funzionale all’esigenza di incalanare le molteplici e fisiologiche energie del bambino, senza che questo inneschi meccanismi di colpevolizzazione in nessuno dei due genitori.
Essere padri è sempre una novità e come tale coglie impreparati coloro che si apprestano a fare questa esperienza. L’unico modello è quello dell’infanzia, quello del proprio padre, modello che spesso viene adottato senza riflettere, anche se contestato.
Sei un padre autoritario, autorevole, autoreferente o anaffettivo?

L’intento è di riflettere insieme, senza voler troppo schematizzare sugli stili educativi che ci caratterizzano.”

a cura della Psicologa e Psicoterapeuta Dott.ssa Margherita Barone

@virgola_

@virgola_

Uomini e donne dialogano sulla violenza maschile contro le donne

2 Oct

Il 4 ottobre  a Roma si terrà, presso la Casa Internazionale delle Donne, il seminario di confronto tra l’esperienza dei centri antiviolenza , delle case delle donne maltrattate e l’esperienza dei centri per uomini autori di violenza. Questa tappa fondamentale del percorso di confronto ormai avviato due anni fa, tra D.i.r.e. , LeNove e Maschile Plurale.

Negli ultimi cinque/dieci anni sono nati anche nel nostro paese una serie di centri e progetti rivolti agli uomini autori di violenza. Questo cambiamento, se da una parte allarga il fronte delle iniziative di contrasto alla violenza, dall’altra pone tutta una serie di questioni alla coscienza pubblica e a quanti e quante lavorano in prima linea contro la violenza di genere:

Da che tipo di percorso nascono i nuovi Centri per gli autori di violenza?

Che rapporto c’è tra queste iniziative rivolte a singoli individui e un lavoro più culturale e politico di prevenzione della violenza maschile?

Val la pena investire risorse pubbliche – già scarse – per percorsi di accompagnamento al cambiamento per uomini autori di violenza?

 

 

 

 

 

LaviolezaMaschile-0410204

 

 

A VIOLENZA MASCHILE SULLE DONNE

AL DI FUORI DELLEMERGENZA

uomini e donne dialogano

sulla violenza maschile contro le donne

 4 OTTOBRE 2014

 ore 10.30 – ore 17.00

Casa Internazionale delle donne

Via della Lungara 19, Roma

Per un approfondimento, scarica l‘invito, dove troverai maggiori dati ed informazioni circa l’evento e le tematiche affrontate.